HomeRicerca ProgettiFormazione professionale e civico-linguistica pre-partenza


23 gennaio 2019 - 30 settembre 2022

Formazione professionale e civico-linguistica pre-partenza


Con decreto del 9 gennaio 2019 del Direttore Generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Autorità Delegata del FAMI, è stato adottato l'Avviso pubblico 2/2019 per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – OS2 Integrazione/Migrazione legale – ON1 Migrazione legale – Progetti di formazione professionale e civico linguistica pre-partenza finalizzati all'ingresso in Italia per motivi di lavoro subordinato, di formazione professionale e per ricongiungimento familiare. L'Avviso pubblico 2/2019, con una dotazione finanziaria di 3 milioni di euro,  mira a promuovere attività di formazione e orientamento pre-partenza ai fini dell'ingresso di cittadini di Paesi Terzi per motivi di ricongiungimento familiare, lavoro subordinato e tirocinio. Obiettivo principale è quindi quello della formazione professionale, dell’apprendimento della lingua italiana (livello base) e degli elementi essenziali dell'educazione civica e della normativa in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Sono inoltre previste specifiche attività di orientamento civico-linguistico e informazione indirizzate ai cittadini di Paesi terzi in procinto di fare ingresso in Italia per ricongiungimento familiare.

Le attività dovranno essere realizzate nei territori di uno o più Paesi terzi con particolare riguardo a Paesi  con i quali il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha sottoscritto specifici accordi bilaterali finalizzati alla regolamentazione dei flussi di ingresso e volti a sviluppare la cooperazione bilaterale con i paesi terzi, ai sensi dell’art. 21 del D. Lgs. n. 286/98 (T.U. sull'Immigrazione), i Paesi di origine delle 16 comunità migranti più numerose in Italia, per le quali la Direzione Generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione cura la pubblicazione dei “Rapporti annuali sulle comunità migranti in Italia” e i Paesi individuati all’art. 4 del DPCM 15 dicembre 2017 “Programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari nel territorio dello Stato per l'anno 2018”.

Con il Decreto n. 146 del 16 dicembre 2019 del Direttore Generale dell'Immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Autorità Delegata del FAMI, è stata pubblicata la graduatoria relativa alle proposte progettuali presentate con conseguente ammissione a finanziamento di due iniziative progettuali.

Con Decreto n. 3 del 10 febbraio 2020 del Direttore Generale dell'Immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è stato pubblicato l'incremento delle risorse a valere sul FAMI è stato pubblicato lo scorrimento della graduatoria con ammissione a finanziamento di ulteriori nove progetti.

Con il Decreto n. 39 del 15 giugno 2020 del Direttore Generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è stato prorogato il termine finale delle attività progettuali, dal 31 dicembre 2021 al 30 settembre 2022.


Tutte le informazioni relative all'Avviso sono disponibilinella sezione Amministrazione trasparente  del sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e sul sul sito del  Ministero dell'interno