HomeRicerca News"Amali e l'Albero", una fiaba contemporanea sull'integrazione



01 giugno 2021

"Amali e l'Albero", una fiaba contemporanea sull'integrazione

Alla ricerca di nuove radici per tornare a fiorire
Amali e l'Albero è una fiaba contemporanea sul tema dell'integrazione scritta da Chiara Lorenzoni, illustrata da Paolo Domeniconi e pubblicata dalla casa editrice EDT (Giralangolo) in collaborazione con Amnesty International Italia.

È un racconto poetico indissolubile dalla portata evocativa delle immagini rivolto ai più piccoli (dai 5 anni), e come spesso accade quando si ha a che fare con libri per bamini risulta ancor più istruttivo, perlomeno emotivamente, per gli adulti.

Si racconta infatti di un albero, agli occhi di tutti spaventoso perché diverso, che vaga per le vie della città alla ricerca delle "sue radici". Soltanto la piccola Amali, anche lei arrivata con la famiglia da un luogo lontano, comprende la sofferenza dell'albero. Questa nuovo legame permette, da una parte, il riaffiorare dei ricordi di Amali delle sue radici e del lungo e difficile viaggio in mare, sotto le stelle "che brillano allo stesso modo sopra le teste di tutti", per arrivare nella sua nuova casa dove ora è felice, ha trovato nuovi amici e nuovi colori, e, dall’altra, il fiorire all’albero, che è già ripartito per la sua strada (oppure ha trovato una nuova casa, il vero finale della storia sarà il frutto dell'immaginazione del lettore) lasciando sul davanzale della sua nuova amica un ramo frondoso pieno di foglie e fiori.

Una storia contro la paura dell’ignoto, di chi parte e non sa dove arriverà e di chi è già a casa sua ma può offrire un aiuto. Una storia che ha come valore fondante quello dell’integrazione e che in particolare vuole sensibilizzare sulla condizione di molti bambini e giovani migranti, spesso non accompagnati, che sono costretti ad affrontare lunghi viaggi per arrivare in Europa fuggendo da guerre, violenze o persecuzioni.



Il libro è stato pubblicato per la prima volta nel 2016 ed è stato ristampato nel 2021.

La pagina dedicata al libro.




Guarda anche
Approfondimenti