HomeRicerca ProgettiWeMi – Milano per l’inclusione


28 gennaio 2020 - 27 luglio 2022

WeMi – Milano per l’inclusione


Comune di Milano



Il 1 agosto 2019, la DG dell’Immigrazione e delle Politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato una richiesta di Manifestazione di interesse per la presentazione di progetti per l’inclusione di cittadini di Paesi terzi nelle aree urbane a maggiore vulnerabilità sociale a cui il comune di Milano ha aderito stipulando la convenzione in data 4 dicembre 2019.


OBIETTIVI DELL’INTERVENTO E RISULTATI ATTESI

Il progetto intende perseguire 2 obiettivi:

1) consolidare la governance multilivello territoriale per l’innovazione e l’integrazione dei servizi rivolti ai cittadini di Paesi terzi residenti a Milano al fine di ottimizzare le risorse e rendere gli interventi più efficaci, con particolare riferimento ai neoarrivati e ai cittadini residenti che necessitano di servizi specialistici legati alla condizione di straniero in Italia nell’ottica di una migliore inclusione sociale

2) Riprogettare la rete dei servizi per l’integrazione per i cittadini di Paesi terzi residenti a Milano attraverso la sperimentazione di una infrastruttura pubblica che eroghi, in modalità multicanale (fisica e digitale), servizi specialistici legati ai temi delle migrazioni rivolti ai cittadini, alle aziende e ad altri servizi dell’amministrazione, in collaborazione e in rete con le altre istituzioni e i servizi pubblici e privati presenti sul territorio.

Coerentemente con gli obiettivi e le azioni previste dal progetto, i risultati che ci si attende sono:

- il rafforzamento della collaborazione e dell'integrazione tra le Istituzioni;

- il rafforzamento delle reti che a livello cittadino si occupano di accoglienza, integrazione e inclusione;

- l’aumento della platea di cittadini di paesi terzi, in particolare neoarrivati, che si rivolgono ai servizi specialistici dell’ente locale;

-  la messa a sistema dei servizi per l’inclusione dei cittadini di paesi terzi, in particolare per neoarrivati, famiglie e minori;

- il miglioramento dell’integrazione tra i servizi specialistici per i cittadini di paesi terzi e i servizi di welfare della città;

- il miglioramento dei sistemi di monitoraggio e valutazione delle politiche e dei servizi per l’integrazione.

 

 Per visualizzare il progetto completo -- documento non disponibile --